Nell’Orto di San Francesco (2)

Ettore impegnato nella cura dei pulcini. Bisogna dar loro da mangiare e da bere. Il compito è chiaro, e ad Ettore sono fornite indicazioni semplici. La quantità di acqua e mangime è misurata. L’attività si presenta stimolante e gratificante, ed Ettore è ben lieto di eseguirla. È molto importante che il soggetto autistico non vada incontro a frustrazioni. Fondamentale è dunque non sopravvalutare mai le sue capacità, ed assegnargli sempre compiti che sia in grado di eseguire. La sua autostima ne uscirà rinforzata.

Annunci

One Response to Nell’Orto di San Francesco (2)

  1. Mercedes Felletti ha detto:

    Sempre con TENEREZZA,credo sia la voce dei gesti,x queste persone diversamente abili,io direi(sfortunate),ma….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: